Delitti tra le note. Edito da Carmignani Editrice

Delitti tra le note

Carmignani Editrice

E-Shop “Delitti tra le note”

Il mistero! Perché racconti del mistero?

Perché mi piace viaggiare con la fantasia e soffermarmi anche nell’angolo oscuro dei delitti, delle trame e delle tresche.
Quello che da tempo era in cantiere, ora ha trovato posto negli scaffali delle librerie!
DELITTI TRA LE NOTE, Ed. Carmignani Editrice è stato presentato sabato 26 settembre 2015 nella sala della Biblioteca P.Impastato di Cascina PI.
Erano presenti, oltre al Sindaco e all’assessore Baglini, la disegnatrice della copertina, Elisa Favi, Maria Stella Rasetti che ha curato la presentazione e numerosi lettori che hanno reso il tutto, un pomeriggio fantastico!

11 thoughts on “Delitti tra le note. Edito da Carmignani Editrice

  1. Marina Ferlazzo

    Fusse che fusse la vorta bona che mi avvicino al genere giallo…. o novella Agatha Christie?

    • Sarà un giallo, sì… ma molto tendente al gotico. La casa un po’ spettrale che vedi sulla copertina, mi ha ispirato qualcosa di “oltre” il giallo.

  2. Eleonora

    Due musiciste?? Mi appassiona… So chi é l’assassino!
    La Frustrazione. Mentre Invidia faceva il palo e Mediocrità cancellava le tracce.
    Facile.

  3. Eleonora

    Sono una musicista. Conosco il genere 😉 vado a cercare il libro!

  4. Franco Parri

    sono immerso nella lettura di questo libro. Ti faccio i complimenti per come è scritto anche se non l’ho ancora finito e non conosco il nome dell’assassino. Volevo segnalarti un errore: a pag. 47 proponi l’elenco delle persone che hanno partecipato al concorso per direttore del conservatorio. Nell’elenco il gigli risulta quarto e il Carloni quinto. Successivamente,però, sostieni che il Carloni, essendo arrivato quarto, è sospettato di essere l’assassino.

    • Ti ringrazio sia per le belle parole che mi scrivi sia per l’errore segnalato. Sì, purtroppo non è stato notato l’errore e ormai il libro era stampato. Sarà cura dell’editore correggere per la prossima ristampa. Grazie della segnalazione e spero che ti sia venuta voglia di leggere anche il secondo libro, “Tutto bene tranne un morto”. Ciao!

      • Franco Parri

        L’ho finito di leggere in questo momento. E’ stato appassionante e pieno di incertezza fino alla fine. La trama è ben articolata e i personaggi sono ben definiti. Se posso darti un consiglio, visto che ambienti le vicebde nella nostra terra, sarebbe bello se tu arricchisse di personaggi caratteristici la narrazione. Spero di poter fare un salto a Pisa Book Festival.
        Ciao,

        • Caro Franco, (permettimi di iniziare così in amicizia) vedo che hai centrato lo scopo dei miei racconti e cioè quello di mettere in evidenza territorio e personaggi. Se leggerai il secondo libro “Tutto bene tranne un morto” ti accorgerai che mi sono spostata più nell’interno della campagna e ho messo in evidenza un paio di personaggi molto caratteristici per l’epoca. 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *